#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte 6)

#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte 6)

Oggi, più che mai, l’uso delle immagini ha un impatto potente sulle scelte dei consumatori. Per rendersene conto è bastevole osservare il successo di piattaforme come Pinterest e Instagram. Le immagini sono importanti non solo per il mondo del web ma anche nel campo della comunicazione più tradizionale e generale.

Concetto, questo, semplice e chiaro che abbiamo utilizzato come base portante anche per le aziende TDBCostruzioni produttrici di serramenti ed infissi. Abbiamo sfruttato le immagini come strumento summa di contenuti e forme.

1) Gli ambientati 3D, le sezioni di  nodi, i prodotti con le loro specifiche tecniche sono stati utilizzati nella stesura di  cataloghi promozionali – fruibili in formato digitale e su carta stampata;

2) Il lancio delle campagne pubblicitarie, che si identificano con la mission e vision aziendale, sono il frutto di un sapiente e meticoloso lavoro: dopo aver sviluppato il concept della strategia di comunicazione e studiato il copywriting, abbiamo realizzato un shooting fotografico ( in esterna ed interna ) ed ogni singolo elemento è stato, poi, combinato in post-produzione;

3) Le immagini prodotte sono state utilizzate per la promozione nel mondo #web e, laddove necessario, adattate ai diversi formati di cartellonistica;

4) Le realtà imprenditoriali sono state raccontante attraverso uno storytelling fotografico che mostrasse l’identità, vision e mission aziendale

Condividi su...
#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte5)

#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte5)

Un sito internet è, come spesso abbiamo sostenuto, un biglietto da visita poiché essere presenti online è di primaria importanza. Essenzialmente perché si è raggiungibili, ovunque e h24, e chiunque può vedere i servizi ed i prodotti offerti. Chiaramente, come per le precedenti narrazioni, l’acquisto di un dominio e la costruzione di un sito web – da solo – non è un modello di business. E’ anzitutto importante porre in essere delle soluzioni organizzative e strategiche attraverso le quali l’impresa acquisisce vantaggio competitivo.

1) Abbiamo realizzato un sito in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo con il quale viene visualizzato. In altre parole un sito web Responsive.

2) La facilità di utilizzo, l’intuitività della piattaforma web parte sempre dalle esigenze degli utenti. Abbiamo così lavorato e prodotto un giusto mix di tecnologia, design e creatività. Il rispetto dell’equilibrio tra questi ingredienti contribuisce a garantire all’utente finale una gradevole esperienza di navigazione.

3) I modelli3D prodotti sono stati utilizzati nelle schede prodotto ed attraverso l’implementazione del sistema è possibile visualizzare le diverse colorazioni esistenti in tempo reale.

4) E’ stato realizzato un configuratore commerciale e di prodotto, efficace e di semplice utilizzo, che permette alle società di aumentare la propria flessibilità e di configurare prodotti, servizi, progetti, preventivi e prezzi. Il configuratore è accessibile ai soli rivenditori attraverso l’accesso ad un’area riservata;

5) I testi e le immagini sono state realizzate ad hoc per rispettare l’architettura contenutistica del sito web; Non solo: abbiamo svolto attività finalizzate al buon posizionamento del sito nelle pagine di risposta dei motori di ricerca, funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi venduti. (SEO)

6) Costruito e gestito un blog aziendale come potenziamento dell’inbound marketing ovvero la possibilità di intercettare le esigenze e le necessità dei clienti attraverso la narrazione dell’azienda

Condividi su...
#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte4)

#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte4)

Una delle maggiori difficoltà di qualsiasi azienda è sapere cosa e come #comunicare. Il problema, d’altronde, non si risolve con il semplice utilizzo di piattaforme digitali. Prima di decidere cosa comunicare bisognerebbe capire quali obiettivi si vogliono raggiungere attraverso i nostri messaggi.

Per clienti del settore #TBDCostruzioni abbiamo anzitutto analizzato il mercato di riferimento, il target di utenti a cui ci volevamo rivolgere e definito la linea operativa da adottare.

1) Ogni social è diverso ed esige linguaggi e forme di pubblicazioni diverse: abbiamo così realizzato infografiche, gif e #descrizioni per Facebbok ( social molto più colloquiale ) ed utilizzato#immagini su Instagram e Pinterest ( piattaforme social basate sulla condivisione di immagini e foto );

2) I social, in prima battuta, creano connessioni e rapporti tra l’azienda e gli utenti. Abbiamo quindi raccontato l’azienda, la vision e la mission, parlato delle produzioni, la qualità dei materiali, le tecniche di posa in opera, i benefici di serramenti;

3) Studiato, pensato, disegnato e prodotto campagne pubblicitarie digitali e tradizionali: dal web alla stampa di volantini, brochure, depliant promozionali, poster e campagne di affissione su aree selezionate a copertura interregionale;

4) Rafforzato l’immagine del brand, tra i nuovi e potenziali clienti, anche attraverso un utilizzo di SocialCustomerCare ovvero l’assistenza pre e post vendita tramite social

Condividi su...
#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte3)

#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte3)

Oggi saper gestire una NEWSLETTER aziendale è sinonimo di informazione e fidelizzazione dei clienti acquisiti o potenziali. Essa può infatti essere utilizzata per comunicare novità commerciali quali, ad esempio, promozioni, nuovi prodotti, fiere oppure approfondimenti ed aggiornamenti su argomenti specifici e di settore.

Per la tipologia di clienti TDBCostruzioni – programmata la linea editoriale – abbiamo lanciato la newsletter con una duplice finalità:

1) Aumentare e rafforzare l’immagine del brand presso vecchi e nuovi clienti;

2) Comunicare informazioni utili e comunicazioni di servizio alla rete di rivenditori e tecnici;

Nel prossimo step spiegheremo come abbiamo applicato la strategia MARKETING alle molteplici piattaforme social sempre seguendo una linea editoriale ponderata e studiata dalla nostra agenzia.

Condividi su...
#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte2)

#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte2)

Una delle aziende con la quale collaboriamo, inizialmente si era rivolta a noi per la realizzazione in 3D dei propri modelli di infissi e serramenti. Partendo dai disegni tecnici in 2D, abbiamo ricostruito in #3D il modello base. Da quest’ultimo, poi, abbiamo ricreato in ambiente virtuale i materiali realmente utilizzati dal produttore al fine di offrire una realistica anteprima. I prodotti infine sono stati contestualizzati all’interno di ambientati foto-realistici ( da noi realizzati )così da simulare come il prodotto apparirebbe nella realtà.

L’applicazione di un modello tridimensionale ha una duplice finalità:

1) Utilizzare, manipolare, modificare, editare per fini pubblicitari il prodotto realizzato ( cataloghi; web; campagne; manifesti;)
2) Realizzare un modello 3D rappresenta un abbattimento dei costi rispetto alle soluzioni tradizionali quali allestimento scenografico e realizzazione di un servizio fotografico.

L’insieme è più della somma delle sue parti!

Condividi su...
#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte1)

#TellingByDoing – Una narrazione dietro le quinte (parte1)

Sono diverse, negli ultimi anni, le aziende che si sono avvalse della nostra consulenza.L’obiettivo di ogni azienda è, in linea di massima, il rafforzamento della propria identità con propri rivenditori e clienti; aumentare la promozione e distribuzione delle loro produzioni; accrescere la visibili dell’azienda; creazione di#relazioni con utenti e quindi potenziali clienti. Tuttavia ogni azienda è unica e non esistono schemi realizzativi pre-costruiti.

Ad esempio, le aziende che si sono rivolte a noi volevano riprogettare il materiale di presentazione dei propri prodotti e servizi, utilizzare nuovi canali e strumenti digitali per fidelizzare ed acquisire clienti, supportare la propria rete di rivenditori, posizionarsi sul web. Abbiamo, sulla base di queste esigenze, stilato un progetto che sfruttasse all’unisono tutte le competenze presenti nel nostro team.

Di cosa ci siamo occupati?

– Modellazione3D
– Creazione SitoWeb
– WebMarketing
– Realizzazione cataloghi cartacei e digitali 

Ogni linea d’azione si è concretizzata attraverso un costante interscambio tra le nostre professionalità

Condividi su...
Telling By Doing “Commerce” – Part 1

Telling By Doing “Commerce” – Part 1

 

L’e-commerce rappresenta, oggi, uno dei maggiori settori in espansione in Italia. In particolare l’ambito dell’abbigliamento online è uno dei comparti commerciali che presenta dei numeri notevoli. Analizzeremo in questo #TDB la duplice esperienza della nostra agenzia con due aziende d’abbigliamento: la prima azienda produce abbigliamento fashion per bambini, la seconda abbigliamento sportivo per adulti. Due aziende diverse con obiettivi diversi.

– La prima azienda ha una tradizione trentennale nella produzione di abbigliamento per bambini. Una rete di vendita che si esplica attraverso dei rivenditori accreditati, in Italia e all’estero, in continua espansione. Al più “comune” commercio elettronico, l’obiettivo primario era rafforzare la presenza dell’azienda nel mondo online, intensificare le comunicazioni con i rivenditori, presentare e raccontare l’azienda a vecchi e nuovi potenziali clienti. Abbiamo quindi proceduto ad un restyling del sito web così da renderlo più dinamico con un’architettura che rendesse l’esperienza dell’utente focalizzata sui nuovi cataloghi e sull’azienda. abbiamo così realizzato #infografiche, #gif e #descrizioni per #Facebook ( social molto più colloquiale ) ed utilizzato #immagini su #Instagram e #Pinterest ( piattaforme social basate sulla condivisione di immagini e foto ); Rafforzato l’immagine del brand, tra i nuovi e potenziali clienti, anche attraverso un utilizzo di #SocialCustomerCare ovvero l’assistenza pre e post vendita tramite social.

– La seconda azienda, a differenza della prima, è una start-up d’abbigliamento sportivo pensato e realizzato da sportivi. Questa startup ha l’obiettivo di vendere online abbigliamento sportivo per adulti rigorosamente Made In Italy, coniugando l’eccellenza dei materiali con un’innovativa performance dei capi. Abbiamo anzitutto analizzato il mercato di riferimento, il target di utenti a cui ci volevamo rivolgere e definito la linea operativa da adottare. Successivamente abbiamo sviluppato l’immagine del brand, definito strategia del #marketing, creato un sistema #e_commerce e lavorato sul #design delle nuove #collezioni. Trattandosi di una giovanissima azienda, dopo il lancio del marchio, abbiamo lavorato alla definizione e creazione di una rete commerciale con negozi di abbigliamento sportivo e palestre; per accrescere la brand awareness abbiamo fatto provare i capi a testimonial provenienti dal mondo dell’agonismo professionistico, studiato e posto in essere campagne promozionali che prevedessero una particolare scontistica all’utente che acquistava online;

Condividi su...
Unico interlocutore, unico obiettivo: il TUO!

Unico interlocutore, unico obiettivo: il TUO!

Cosa facciamo per le aziende che progettano, producono e arredano nel settore edile e cosa possiamo fare per la tua?

  • PIANO MARKETING
  • CAMPAGNA PUBBLICITARIA
  • WEB MARKETING
  • SITO WEB PROFESSIONALE
  • PROGETTAZIONE CATALOGO PRODOTTI
  • GRAFICA PUBBLICITARIA
  • SERVIZIO FOTOGRAFICO
  • MODELLAZIONE 3D STATICA E ANIMATA
  • SOCIAL MEDIA
  • DIRECT MARKETING
  • COPYWRITING
  • WEB ADVERTISING
  • POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA (SEO SEM)

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO

 

Condividi su...
INVESTIRE IN CREATIVITÀ AL SUD: LA SFIDA DI AMARANTO DESIGN

INVESTIRE IN CREATIVITÀ AL SUD: LA SFIDA DI AMARANTO DESIGN

In una uggiosa giornata di Novembre, i ragazzi di Amaranto Design ci hanno acconto nei loro uffici di Bernalda, in Basilicata. Entrando nell’edificio si ha subito l’impressione che quel luogo sia diverso dagli altri, un luogo dove la creatività prende vita e si trasforma nel lavoro di una vita, in una vera e propria missione. Nell’ambiente caloroso e cordiale di quell’ufficio iniziamo la nostra chiacchierata con i membri di Amaranto, Marcello Torraco, Roberto Colucci e Marco Lapenna. I tre giovani professionisti sembrano avere le idee chiare soprattutto su cosa gli abbia spinti a tornare al sud Italia, in una piccola regione come la Basilicata.

“È stato sicuramente un azzardo, perché l’idea di aprire un’agenzia di comunicazione in una terra come quella in cui viviamo, sicuramente non è stata un’impresa semplice. Ciò che è mancato all’inizio è stata una sorta di ‘cultura del comunicare’. Molte aziende locali non ritenevano opportuno investire sull’aspetto comunicativo, sul marketing e sul brand identity. Quindi la nostra è stata una missione, volta ad educare anche altre aziende e creare insieme una grande rete fatta di creatività e voglia di rendere più professionale e professionalizzante il nostro lavoro e quello dei nostri clienti”.

Continua ancora Marcello Torraco: “La sfida di Amaranto è quella di rendere riconoscibile il nostro lavoro, in modo tale che i clienti possano riconoscere il nostro contributo e riconoscersi in esso. Noi creiamo identità comunicative altrui senza però perdere di vista chi siamo, senza rinunciare alla nostra originalità. Questo è un modo di fare comunicazione molto stimolante, poiché non è solo il cliente ad essere al centro del nostro lavoro, ma ci siamo anche noi con la nostra peculiarità. Ciò, inoltre, è anche sinonimo di garanzia. Ci teniamo a fare un ottimo lavoro di comunicazione poiché a giovarne non è solo il nostro cliente, ma anche noi. Abbiamo voluto creare, con la nostra azienda, un modello di comunicazione a 360° poiché non siamo solo uno studio di progettazione creativa di soluzioni per il web, il marketing, la promozione di eventi, la realizzazione di prodotti multimediali 2D e 3D, la produzione di spot pubblicitari, ma ci occupiamo anche di sviluppare e gestire corsi di formazione erogati in modalità e-learning”. 

Ciò che salta subito all’occhio sia dai grandi monitor sparsi per l’ufficio, sia da varie scatole e opuscoli impilati sulle scrivanie, è un marchio dal design accattivante: Godebo. Viene perciò naturale chiedere ai diretti interessati cosa sia. Godebo è un progetto che nasce dalla sinergia tra noi di Amaranto e 3ellettì supermercati. È un portale di e-commerce dedicato al food and beverage. Abbiamo voluto puntare su questa sezione del mercato poiché sempre maggiore è l’interesse del pubblico verso il cibo e soprattutto verso il mangiar bene”.

Al giorno d’oggi tante sono le realtà food and beverage che nascono in Italia e nel mondo. Trovare una diversificazione dell’offerta è difficile, ma ci sembra che Godebo abbia una marcia in più rispetto ad altri progetti. “Godebo, oltre ad essere un portale e-commerce è principalmente una rete che lega in maniera indissolubile diversi produttori della zona con chef gourmet, in un grande contenitore comunicativo creato da noi di Amaranto. Si parte dalla videoricetta realizzata dai nostri chef che passo dopo passo illustrano il procedimento per realizzare alcuni piatti della nostra tradizione lucana. Accostamenti che rivisitano un po’ la tradizione senza perdere di vista le nostre radici. Non finisce qui, poiché per l’utente web che guarda la ricetta passo dopo passo, sarà possibile acquistare un box contenente tutti gli ingredienti per realizzare il piatto. L’offerta va dalla singola portata fino al menù completo. L’utente potrà scegliere comodamente da casa e questa food box arriverà a casa sua dopo poche ore. Siamo attivi su suolo nazionale ed europeo, poiché altissimo è l’interesse verso la cultura culinaria italiana”.

Marcello Torraco conclude poi affermando cheGodebo è un grande progetto, che sta avendo un ottimo riscontro da parte degli utenti web del portale. La nostra missione è quella di creare una rete di produttori vasta che ci permetta di realizzare il progetto non solo in basilicata ma in tutta Italia. Godebo si promette di essere il più grande e-commerce italiano, creando una stretta connessione tra produttore, chef e consumatore. Perché la nuova frontiera del food è quella di rendere tutti degli chef gourmet, e per fare questo bisogna avere a disposizione prodotti di altissima qualità, come quelli che i nostri produttori ci forniscono”. 

Tante, quindi, le innovazioni che Amaranto Design cerca di portare in Basilicata affinché il territorio abbia la sua risonanza a livello nazionale e internazionale. La sfida della comunicazione è proprio quella di riuscire a far conoscere, comunicare un’identità. Partendo dal cibo, il progetto Godebo potrebbe diventare per la Basilicata una bella vetrina che possa mostrare a tutti l’identità di questa terra meravigliosa. Il linguaggio del cibo è universale, e conoscere ciò che si mangia rende ogni esperienza culinaria unica e irripetibile. Come il grande scrittore Manuel Vàzquez Montalbàn dice “Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare, ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare”.

Fonte: Metis Magazine

Condividi su...